Acqua di Parma

Quando si parla di Acqua di Parma, viene subito alla mente l’azienda profumiera con il suo marchio Made in Italy. E’ l’azienda leader per la produzione della sua nota fragranza. L’anno di fondazione risale al 1916, iniziando appunto questa sua attività a Parma, all’interno di una piccola fabbrica di profumi.

Il marchio successivamente rinnovato nel 1993 da Diego Della Valle, Luca di Montezemolo e Paolo Borgomanero, un azionista di La Perla. Nel 2001 viene acquisita dal gruppo LVMH con sede a Milano. Successivamente la vendita diretta presso punti vendita, gli shop sono a Parigi, Roma e Milano.

La fragranza originale, chiamata semplicemente Colonia, fu creata nel 1916 nella città di Parma. Ebbe molta notorietà e popolarità in tutta Europa, con la caratteristica di una fragranza dalla nota agrumata, leggera e fresca in netta controtendenza con le note aromatiche forti e decise proprietà dell’epoca.

Ho avuto modo di sentirne l’essenza e la spettacolare caratteristica fragranza. Le trovo di una raffinatezza unica, come uniche le confezioni, saranno le mete decisive dei prossimi regali che farò.

Per veri amatori.

La Colonia inizialmente veniva utilizzata per la profumazione dei fazzoletti di appartenenza maschile, debbo dire che lo trovo veramente entusiasmante. Le linee produttive dell’ azienda sono suddivise in aree che raggruppano i vari marchi:

Acqua di Parma, Blu Mediterraneo, Lifestyle & Gli esclusivi.

Con la consultazione di Wikipedia for www.etaqua.com

 

Acqua di Parma “Peonia Nobile” Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma “Blu Mediterraneo” Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma “Blu Mediterraneo” “Mirto di Panarea” “Arancia di Capri” “Cedro di Taormina”  Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma “Magnolia Nobile” Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma Colonia Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma “Peonia Nobile” Eau De Parfum Copyright Roberta Rughetti

 

Acqua di Parma “Colonia Club” Copyright Roberta Rughetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *